smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

"Noi sappiamo che ci siete"

 

Bando Servizio Civile Nazionale Regione Calabria 2017

Allegato 2

Allegato 3

Le domande devono pervenire alla Nostra sede entro e non oltre le ore

14.00 del giorno 26 GIUGNO 2017 (nota Art.4 bando).

 

TITOLO DEL PROGETTO: "Noi sappiamo che ci siete"

Attraverso il nuovo progetto intitolato "Noi sappiamo che ci siete", proponiamo di condividere un cammino la cui meta sta nella consapevolezza che è possibile modificare il sistema di vita di una persona con disabilità.

Prendersi cura e offrire aiuti costanti, significa dare fiducia e permettere di aprire prospettive per dare voce ai bisogni, ai desideri ed ai valori di chi è portatore di disabilità.

Negli anni di Servizio Civile presso il Nostro Ente, con il primo progetto realizzato negli anni 2007/2008, a tutti i giovani partecipanti è stata regalata l'emozione di un momento particolare che ha creato la convinzione che la persona con disabilità, al di là delle diagnosi, è capace di sentire e di sognare che i suoi desideri possano essere realizzati.

 

I punti cardine del nostro agire volontario sono: la centralità della persona che significa considerare l’altro senza condizionamenti e senza discriminazioni; il senso di appartenenza, in termini di condivisione e collaborazione; il dialogo costruito sul rispetto delle opinioni altrui e del lavoro di rete; la creatività, innovando l’azione sociale, anche in collaborazione con il territorio.

Aree di intervento e contesto territoriale

La sede di svolgimento del progetto è Castrovillari che risulta il comune più popoloso del distretto socio-sanitario del Pollino.

Destinatari del progetto

Le persone disabili e i loro familiari sono i destinatari diretti del progetto.

Beneficiari

L’attivazione del progetto avrà ripercussioni positive anche sulla comunità allargata, in quanto l’affermazione sul territorio di buone prassi, riscontrate sulle risposte date di aiuto, indirizzerà sempre più efficacemente, il lavoro degli operatori del mondo della sanità, della scuola e dell’assistenza sociale, conducendo verso modelli avanzati di risposta complessiva all’inclusione sociale delle persone con disabilità in particolare giovani. Gli interventi dei volontari,volti ad implementare l’integrazione, la socializzazione e le autonomie individuali, avranno una ricaduta positiva verso diversi soggetti: le famiglie non coinvolte direttamente, i gruppi-classe degli alunni disabili nel progetto e i loro insegnanti, gli operatori socio-sanitari referenti e la comunità educante tutta.

Obiettivo generale del progetto

L’intervento proposto punta ad ottenere una migliore efficacia dell’azione sociale svolta e la capacità di dare risposte ad un numero sempre maggiore di utenti che accedono ai servizi. In definitiva il progetto “Noi sappiamo che ci siete” vuole offrire un contributo importante alla comunità di appartenenza, sia in termini di alleggerimento dell’effettivo disagio delle famiglie che vivono con soggetti disabili gravi, sia perché favorisce processi di consapevolezza nei giovani volontari che, attraverso una partecipazione attiva, arricchiranno le loro esperienze di vita.

Obiettivi specifici

L’obiettivo generale si svilupperà nelle seguenti tre aree di intervento:

  1. Sviluppo mantenimento dell’autonomia
  2. Ampliamento della rete sociale di sostegno e supporto
  3. Informazione, conoscenza e sensibilizzazione verso la problematica delle malattie rare

 

Ruolo ed attività previste nell’ambito del progetto

I volontari del servizio civile apporteranno con la loro presenza una nota di compagnia ed un sostegno affettivo che servirà anche ad alleggerire il peso dell’impegno familiare, a facilitare la socializzazione e la conoscenza del territorio.

I giovani investiranno un anno del loro tempo in un ambiente valido a stimolare le loro capacità propositive, ad indirizzare a decidere, ad adattare i progetti alle situazioni, a creare e dare un contributo di amicizia e forse anche di salvezza dall’isolamento.

Descrizione delle attività e ruolo dei giovani del servizio civile

I giovani volontari affiancheranno gli operatori in sede di progetto, nell’organizzazione, gestione e svolgimento delle attività, nelle richieste di aiuto e nelle conseguenti risposte da dare, oltre che nelle informazioni sulla normativa vigente in materia inerente la disabilità ed i servizi connessi. Affiancheranno gli operatori e i volontari nelle attività socio-assistenziali, nonché in quelle ricreative e socializzanti, organizzando attività di animazione, di gruppo e di interazione. Il numero dei volontari da impiegare nel progetto è di 6 unità e svolgeranno 30 ore di servizio settimanali.

La domanda deve essere formata da:

  • ALLEGATO 2
  • ALLEGATO 3
  • DOCUMENTO D'IDENTITA' VALIDO
  • CURRICULUM VITAE AGGIORNATO

 

MODALITA' DI INVIO DOMANDE (nota Art.4 bando):

  • a mezzo PEC, all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
  • a mezzo "raccomandata A/R", all'indirizzo Associazione Famiglie Disabili Via degli Osci, 3 - 87012 Castrovillari
  • consegna a mano presso la sede A.F.D.

 

Orari di apertura Sede:

Ore 10:00-12:00 e 16:00-18:00 Tutti i giorni feriali escluso il martedi pomeriggio ed il sabato

 

Per info:

Associazione Famiglie Disabili

Via degli Osci, 3 - 87012 Castrovillari

recapiti telefonici: 0981/26003 - 320/1480512

PEC:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.